Progetti

Home » Progetti » Piano Organizzativo del Lavoro Agile: monitoraggio della qualità programmatica

Piano Organizzativo del Lavoro Agile: monitoraggio della qualità programmatica

2021

Partner: Dipartimento della Funzione Pubblica

Che cosa è il Piano Organizzativo del Lavoro Agile?

Il Piano Organizzativo del Lavoro Agile (di seguito POLA) è una specifica sezione del Piano della Performance, uno strumento di programmazione organizzativa del lavoro agile, ovvero delle sue modalità di attuazione e sviluppo, che ogni amministrazione deve adottare entro il 31 gennaio di ogni anno.

Il POLA è stato introdotto per supportare le Pubbliche Amministrazioni nel passaggio del lavoro agile dalla fase emergenziale (da Covid-19) a quella ordinaria, di programmazione, in armonia con i diversi strumenti previsti dal legislatore.

L’obiettivo della ricerca

Il Centro di Ricerca sul Valore Pubblico (CERVAP), in maniera coordinata con l’Ufficio Valutazione Performance (UVP) del Dipartimento della Funziona Pubblica (DFP), si pone l’obiettivo di monitorare l’effettivo recepimento, da parte delle Pubbliche Amministrazioni, delle Linee Guida n. 6/2020 “POLA e indicatori di performance” elaborate dalla Commissione Tecnica per la Performance ed emanate dal Dipartimento della Funzione Pubblica.

In tal senso, si evince la necessità di effettuare una mappatura della qualità programmatica, intesa come livello di adeguatezza dei contenuti al fine di rendere il POLA uno strumento di guida nell’organizzazione del lavoro agile ordinario o smart working.

L’oggetto della ricerca

La ricerca si è concentrata sui POLA delle 81 amministrazioni del comparto “Funzioni Centrali” rientranti nel perimetro del DFP, pubblicati sul Portale della Performance o sul proprio sito istituzionale entro il 30 aprile 2021. Il campione di osservazione si compone di 34 amministrazioni, pari al 42% degli enti del perimetro, articolati in otto diversi cluster.

La metodologia utilizzata

La ricerca è stata realizzata in più fasi. Nella prima fase, a partire dal quadro normativo e dalla letteratura scientifica in tema di smart working e di performance management è stata elaborata e sottoposta a test preliminari una “griglia di valutazione della qualità dei POLA”. La griglia è stata predisposta in forma di survey tramite l’applicativo limesurvey al fine di valutare assenza, presenza e frequenza dei requisiti di “qualità programmatica”.

Nella seconda fase della ricerca, si sono svolte due istanze valutative indipendenti:

  • nella valutazione di I istanza (o valutazione analitica), sette ricercatori del CERVAP hanno effettuato una double peer blind review di ogni singolo requisito qualitativo dei POLA, previa assegnazione randomica dei documenti;
  • nella valutazione di II istanza (o valutazione sintetica), l’UVP ha valutato in modo aggregato le componenti valutative delle quattro parti dei POLA.

Performance Management, Salute Organizzativa,